Veneto - Verona - Valpolicella

Esperienza enogastronomica tra i vigneti veneti

  • Soggiorno + escursioni , Lingua Russa , Piccoli gruppi , Degustazioni
  • 2 giorni / 1 notte
  • 3 stelle
  • Pernottamento e prima colazione

La Valpolicella è soprattutto la zona che offre uno dei più famosi vini del mondo e perciò è una delle mete più importanti di ogni gourmet che si rispetti. Se volete regalarvi un viaggio indimenticabile e immergervi nel mondo degli aromi naturali di un territorio così ricco, organizziamo per voi un tour nelle splendide cantine della Valpolicella classica.
La visita comprenderà i vari passaggi, dai vigneti con l’interessante percorso introduttivo della coltivazione del vitigno e la scoperta delle diverse varietà di uva che compongono i grandi vini, proseguendo poi nel laboratorio dove potrete conoscere i diversi modi di vinificazione fino ad arrivare nella cantina dove il vino viene invecchiato nelle leggendarie botti di legno.
Al termine del tour vi aspetterà una piacevolissima degustazione degli ottimi vini dell’azienda.


Un’esperienza enologica indimenticabile! Personalizza la tua vacanza contattando il tuo consulente di fiducia.
Tour in cantina disponibile anche in lingua russa!

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Dettagli

E’ difficile trovare una zona così complessa e affascinante come la Valpolicella, dove non c’è collina che appaia illuminata nello stesso modo dal sole e dove la natura pare aver voluto esagerare, sciorinando tutto il suo repertorio di fantasia, esibendosi come un pittore alla sua esposizione d’arte più importante.
Il pennello, intinto nella tavolozza, ha disegnato e colorato i chiaroscuri delle marogne, ovvero quei caratteristici muretti a secco di sassi, posizionati a spina di pesce, che delimitano le stradine di campagna e i terrazzamenti con vigne e ulivi, semplici costruzioni dell’uomo divenute quasi il simbolo di una terra fortemente antropizzata, pur nel rispetto estremo della natura.
Le grigie marogne, si alternano alle fasce argentate degli ulivi; in primavera l’esposizione del bianco dei ciliegi accompagna il verde tenero dei germogli di vite; e quando le viti in autunno formano una distesa infinita di rossi e gialli, l’odore pungente dei primi mosti pervade le colline.

La Valpolicella è soprattutto la zona che offre uno dei più famosi vini del mondo e perciò è una delle mete più importanti di ogni gourmet che si rispetti.
Se volete regalarvi un viaggio indimenticabile e immergervi nel mondo degli aromi naturali di un territorio così ricco, organizziamo per voi un tour nelle splendide cantine della Valpolicella classica, costituita da tre valli parallele – Fumane, Marano e Negrar – solcate da tre progni (torrenti) che nascono sui monti Lessini per confluire nel fiume Adige. I confini della Valpolicella storica sono i monti Lessini a nord, il fiume Adige a ovest e sud, con la città di Verona, e le creste che la separano dalla Valpantena a est. I monti la proteggono dai freddi alpini, e il lago di Garda le dà luce e calore. Dagli anni ’60 viene chiamata Valpolicella Classica, e comprende i comuni di Fumane, Marano di Valpolicella, Negrar, San Pietro in Cariano e Sant’Ambrogio di Valpolicella. L’unicità e la complessità dei vini della Valpolicella comincia proprio qui.


La visita comprenderà i vari passaggi, dai vigneti con l’interessante percorso introduttivo della coltivazione del vitigno e la scoperta delle diverse varietà di uva che compongono i grandi vini, proseguendo poi nel laboratorio dove potrete conoscere i diversi modi di vinificazione fino ad arrivare nella cantina dove il vino viene invecchiato nelle leggendarie botti di legno. Al termine del tour vi aspetterà una piacevolissima degustazione degli ottimi vini dell’azienda.

Un’ora e mezza di esperienza enologica indimenticabile!

La Cantina:
Per fornirvi un esempio concreto vi presento una delle fantastiche aziende vinicole incluse nei vari pacchetti.
Anzi, vorrei presentarvi un amico: Pier Paolo Antolini:
"La mia filosofia è che noi ci nutriamo di persone. Finché non abbiamo la conoscenza diretta, o almeno un racconto dettagliato da una fonte di cui ci fidiamo, non riusciamo veramente ad apprezzare quello che queste persone ci offrono. Le relazioni tra chi offre il proprio prodotto e il suo destinatario sono fondamentali. Ecco perché vado direttamente da chi lavora dalla mattina alla sera per procurarmi il piacere enogastronomico di qualità. “
Io e mio fratello Stefano coltiviamo la vite dal 1992 nei terreni di proprietà nella zona collinare del comune di Marano di Valpolicella, San Pietro in Cariano e Negrar.
I vigneti posti ad un’altezza compresa tra 150 m e 350 m coprono una superficie totale di circa 9 ettari. La composizione del terreno è prevalentemente di tipo argilloso. L’argilla ha la proprietà di trattenere l’acqua e di cederla lentamente alle radici, per questo motivo nei nostri vigneti non esiste alcun impianto d’irrigazione. Un’altra particolarità sta nell’elevata escursione termica ovvero la notevole differenza di temperatura che si riscontra tra il giorno e la notte, questa fa sì che si ottengano vini particolarmente profumati e complessi all’olfatto.
Il sistema di allevamento che abbiamo adottato è quello tradizionale della zona, vale a dire la pergola doppia con sesto d’impianto medio 1×4; molti sono poi i filari impiantati sulle “marogne”, i caratteristici muretti a secco che formano meravigliosi terrazzamenti dove, non di rado, trovano posto anche olivi e ciliegi.
Fin dall’inizio abbiamo scelto di operare nel rispetto dell’ambiente. Il rispetto della tradizione e della tipicità dei vini sono e saranno sempre per noi un valore fondamentale: ignorando le mode, ci proponiamo di valorizzare al massimo i vitigni autoctoni, il territorio e il lavoro del vignaiolo, affinché ogni nostro vino ne sia l’espressione completa e sincera”.

In Valpolicella, ma certamente anche in altri territori, terra, lavoro e vino sono legati insieme da un vincolo molto antico e radicato che ha assunto e assume caratteri, aspetti, ragioni sempre nuovi, da costruire di volta in volta, di generazione in generazione, conciliando esperienza e ragione, tradizione e creatività.
Qui la terra non basta coltivarla, bisogna plasmarla, scolpirla a terrazze e ciglioni, arginarla di muri a secco, da tracciare secondo il pendio, l’esposizione.
I muri a secco (marogne) sono nati, nella notte dei tempi, quasi da soli, dall’accumulo dei sassi da cui, giorno per giorno, si liberava il campo: un intralcio, i sassi, che l’abilità dei contadini ha trasformato in risorsa e in valore estetico. Le marogne sono infatti oggi un monumento al senso della misura e alla perizia ecologica dei nostri vecchi: conservarle e valorizzarle aiuta a non perdere gli ultimi residui contatti con una tradizione che si è costruita nei secoli, facendo tesoro dell’esperienza e dello sforzo di governare tutto il territorio, per ricavarne il meglio senza distruggerne il flusso vitale.
In queste poche righe è racchiusa la filosofia che dal 1992 guida i fratelli Pier Paolo e Stefano Antolini nella produzione dei vini tipici della Valpolicella: Amarone, Recioto, Ripasso, Superiore e Classico a partire dall’allevamento della vigna, condotto in prima persona e senza l’impiego di erbicidi e insetticidi chimici, preferendo tecniche alternative quali la confusione sessuale e il diserbo meccanico. Se si rispetta il territorio, se ne identificano ed esaltano i valori ed è questo che fanno i fratelli Antolini con i loro vini, che parlano con limpidezza e schiettezza della Valpolicella Classica, terra storicamente vocata alla vitivinicoltura. Se si ascolta il racconto che fa Pier Paolo delle sue creazioni, si percepisce subito la passione che lo guida nel suo mestiere, un po’ imprenditore, un po’ vignaiolo e un po’ contadino, e la tenacia che spinge anche il fratello Stefano nel tutelare ogni elemento delle loro terre, anche le “marogne”, i tradizionali muretti a secco che da secoli permettono di coltivare i pendii e impediscono il dilavamento del terreno ma che impongono una gestione continua e a dir poco faticosa. Passeggiando tra i filari dei vigneti Antolini, tutti situati in collina, tra i 150 e i 350 metri s.l.m., nei comuni della Valpolicella storica Marano, San Pietro e Negrar e con il terreno prevalentemente formato da argilla, che offre alle vigne la giusta umidità senza l’impiego di impianti di irrigazione, si respirano i tempi, la storia e la cultura della Valpolicella contadina e si porta a casa, stretto nel cuore, un ritratto di questa zona del Veronese, produttrice di vino dai tempi degli antichi Romani.

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Date e prezzi
Prezzo
dal 16/07/19 al 01/12/19
Pacchetto visita in cantina, 2 giorni/1 notte su base min 10 partecipanti, a partire da
€ 170
Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Incluso/Escluso

I prezzi nel listino sono a partire da, per pacchetto di 2 giorni e 1 notte in camera doppia hotel 3 stelle con prima colazione, bus a disposizione per mezza giornata, visita in cantina con degustazione e guida parlante italiano e/o russo.

La quota del bus e della guida sono calcolati su gruppi di minimo 10 persone, per gruppi più piccoli quotazione su richiesta.

Il pacchetto è completamente personalizzabile: possibilità di aggiungere escursioni, ulteriori visite, trasferimenti, voli, pasti in ristoranti tipici della zona ecc., il pernottamento è previsto in un hotel o agriturismo di categoria 3 stelle, è possibile selezionare strutture di categoria differente e per un numero di notti superiori su richiesta.


La quota comprende:
- Peronttamento di 1 notte in camera doppia, hotel cat. 3 stelle con prima colazione
- Bus a disposizione per le visite in cantina
- Accompagnatore parlante italiano e/o russo 
- Visita in cantina di circa 2 ore con degustazione finale
- Quota di iscrizione comprensiva di assicurazione medico bagaglio € 25 a persona


La quota non comprende:
- Voli e mezzi di trasporto per raggiungere la struttura (possibilità di aggiungerli su richiesta)
- Pasti non menzionati ne la quota comprende (possibilità di aggiungerli su richiesta)
- Notti supplementari, mance, extra di carattere personale e tutto quanto non specificato
- Tassa di soggiorno se dovuta da pagare in loco
- Assicurazione annullamento facoltativa 3% del totale

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!

Mappa

Vuoi maggiori informazioni su questa offerta?

Compila il modulo qui sotto e ti contatteremo per creare insieme il tuo viaggio


Riferimenti contatto


Tutto quello che vuoi raccontarci (domande, richieste particolari, altro...)


Newsletter X

Non perderti le migliori offerte della settimana!
Lascia qui la tua email per ricevere ogni settimana le offerte più interessanti e uniche!